The magic of Huangshan

 

I monti Huangshan

Il termine Huangshan in cinese mandarino è formato da due caratteri: 黄 Huang 山 Shan che letteralmente significa: montagne gialle. Il termine “Shan” è piuttosto semplice da identificare in quanto ricorda la forma stilizzata di tre montagne (山). Sono sicuro che da ora in poi,trovandovi di fronte a questo carattere, riuscirete a riconoscerlo senza problemi.

 

DSC_0078 (2)

Il mio viaggio  -partenza da Shanghai-
Sono le due del pomeriggio. E’ tutta la settimana che mi porto dentro questa voglia di aria fresca pura di montagna, di natura e di alberi. Mi guardo intorno e vedo solo grattacieli, fantastici grattacieli , ma niente montagne, poco, pochissimo verde. Mi ricordo di essere in Cina oltre che a Shanghai, apro il PC, e inizio una delle mie ricerche su Google, una di quelle che ti portano da un posto all’altro in giro per il mondo, ma io so quel che voglio. Il posto che mi colpisce di più si trova a 4 ore e 40 minuti da Shanghai con il treno bullet ( quello veloce) e circa a 10 ore e 30 minuti con quello lento. E’ venerdì e le lezioni di cinese per questa settimana sono finite , lasciandomi quasi tre giorni di tempo libero. Ci iniziamo a credere, io e una ragazza del mio corso, che scopro avere la stessa necessita’, e insieme cerchiamo treno e soggiorno. L’unico treno disponibile e’ quello lento delle 20.16, non e’ molto distante dal posto in cui soggiorniamo, prenotiamo online biglietti e ostello a prezzi stracciati e corriamo fuori a comprare il necessario.
Il viaggio si e’ lungo, io mi addormento solo le ultime due ore, e il risveglio mi riserva un panorama eccezionale.
Scendo dal treno, e sono accolto da un bell’acquazzone. Fortunatamente una vecchiarella vende buste di plastica da indossare a mo’ d’impermeabile, a pochi centesimi.
Qui a Huangshan come a Shanghai le persone che parlano inglese sono davvero poche, fortunatamente il nostro poco cinese, grazie anche all’indispensabile aiuto di apps come Pleco e Google Traduttore ci porta fino all’ostello: Huangshan Daylight International Youth Hostel, dove siamo accolti dalla ragazza della reception che parla globish e ci fornisce le chiavi della camera.
Grazie alle informazioni che racimoliamo qui e li’ ci rendiamo conto che il posto che vogliamo vedere e’ a circa un’ora di distanza dall’ostello, (imprevisto), e la funivia per salire in cima alle montagne chiude alle 5. Sono le 3 e 30 di Sabato, facendo un paio di calcoli, considerando che il treno per Shanghai parte alle otto di sera del giorno dopo, e Huangshan e’ un posto vasto che vale la pena visitare per più di poche ore, decidiamo di andare comunque.
Huangshan… on top of the mountains

DSC_0073 (2)
Ci sono due modi per salire sul picco della montagna, se si ha tempo si può optare per la scalata, che impiega circa 6-7 ore, o la funivia che in circa 10 minuti ti porta su. Noi abbiamo scelto la seconda opzione, principalmente per mancanza di tempo. Scesi dalla funivia si respira già un’aria diversa… Totalmente diversa da quella che respiro a Shanghai. La vista e’ qualcosa di paurosamente fantastico.  Iniziamo la scalata della montagna, per cercare un posto dove riposare la notte, camminando su un sentiero fatto in pietra e circondato da pini. Il posto e’ piuttosto affollato, e sorprendentemente il 95% dei turisti sono cinesi.
Continuiamo la scalata e le nuvole si fanno sempre più’ fitte… Ci sono momenti in cui siamo circondati dal bianco, sembra come essere sospesi nel vuoto, e’ una sensazione particolare. Non e’ un caso che i cinesi descrivano questo effetto come “mare di nuvole”, in cinese 云海, Yúnhǎi , formato dai caratteri 云 (nuvole) e 海 (mare).

Credo che a questo punto le immagini trasmettano meglio delle mie parole…

Dopo circa due ore di scalata, arriviamo al Brightness Peak (光明頂 ) a 1840 m di altezza. Ci rendiamo conto di essere nel posto giusto notando la folla di turisti che si raccoglie  per garantirsti il panorama. Il sole sta per tramontare e il cielo si tinge di un delicato rosa pesca, mentre noi ci guardiamo intorno ammiriando  la meraviglia che abbiamo appena scoperto. Qui ci si sente come dei sul Monte Olimpo,circondati da nuvole che si muovono veloci e ogni tanto coprono montagne intere.

Il tramonto visto da qui è qualcosa di indescrivibile…

 

sunset

Il sole è tramontato e le stelle pian piano iniziano a fare la loro comparsa. A questo punto cerchiamo un posto dove dormire. Consiglio vivamente di prenotare un hotel prima di avventurarsi sulle montagne, soprattutto il fine settimana. Se invece cercate un’esperienza più “wild”, attrezzatevi con tenda e sacchi a pelo. Nonostante Huangshan celi circa 176 specie of uccelli, 21 tipi di anfibi, 48 rettili, 24 pesci e 54 tipi bestie varie, c’è chi campeggia e dorme al fresco senza problemi. E’ un’esperienza che decisamente riservo per il mio prossimo viaggio, per ora mi limito ad una camminata notturna in mezzo alla foresta.

Brightness peak e’ perfetto per ammirare sia tramonto che alba siccome offre scorci sia a west che a ovest. Ci svegliamo alle 5 di mattina barcollando , e percorriamo il sentiero, in pellegrinaggio verso l’alba.

Per concludere Huanshang è uno posto da visitare,(assolutamente se vi trovate in Cina ), soprattutto se amate scalare montagne , natura , albe e tramonti mozzafiato.

 

 

Qui sotto trovate la mappa con il percorso che ho fatto.

H_mt_route